Partiamo da un assunto fondamentale:la ristrutturazione di una casa è un’operazione estremamente complessa e non priva di difficoltà ed imprevisti,da non prendere sotto gamba.E’ importante per questo affidarsi a professionisti che posseggano sia capacità nella gestione delle pratiche edilizie,sia competenze tecniche tali da far si che il risultato finale del lavoro sia soddisfacente dal punto di vista economico e qualitativo.

Attualmente,ristrutturare una casa seguendo i criteri della bioedilizia e del risparmio energetico è un’operazione che può portare ad alcuni vantaggi:il primo è rappresentato dal fatto che utilizzando materiali ecosostenibili ed impianti altamente efficienti si può dar vita ad un organismo edilizio moderno e competitivo dal punto di vista del comfort e del valore di mercato,il secondo dalla possibilità di ottenere sgravi fiscali,notevole vantaggio per le tasche della committenza.

I materiali impiegati per una ristrutturazione davvero sostenibile devono essere scelti con molta cura,dovendo sia rispondere a determinate esigenze funzionali,sia dovendo possedere la certificazione in bioedilizia,cioè il materiale deve essere composto per almeno l’85% da risorse rinnovabili.Tali materiali hanno precise caratteristiche:sono traspiranti,igroscopici ed in alcuni casi possono anche assorbire i microinquinanti.

La gestione dei consumi energetici rappresenta un altro obiettivo fondamentale da perseguire.

Il primo aspetto da valutare è quello dell’isolamento termico:evitando inutili dispersioni di calore potremmo risparmiare il 20-30% di energia per riscaldare o raffrescare la nostra abitazione.Materiali naturali che posseggano caratteristiche di traspirabilità ed igroscopicità,che eliminino contestualmente anche le problematiche di umidità sono il sughero,la lana di legno o la fibra di legno mineralizzata.

La qualità dei serramenti rappresenta un altro aspetto fondamentale:essi devono sia evitare dispersioni termiche,sia far entrare luce in modo opportuno per poter sfruttare in modo passivo l’energia solare.Alla luce dei grandi passi avanti della tecnologia,per la sostituzione dei serramenti si può ricorrere ad un’elevatissima scelta,sia per quanto riguarda il materiale ed il design dell’infisso,sia per la tipologia del vetro.

Essi concorrono anche ad un corretto isolamento acustico attraverso l’opportuna scelta di utilizzare vetri doppi o tripli e valutarne lo spessore.Evitare l’inquinamento acustico infatti,riveste una particolare importanza in vista di una corretta ristrutturazione.Esso può provocare malattie o fastidi come insonnia,emicrania o tensione nervosa.E’ consigliabile quindi intervenire su soffitti,pareti e pavimenti con opportuni materiali isolanti.

Anche gli impianti idrico-termico ed elettrico svolgono un ruolo principe per una valida ristrutturazione in bioedilizia.

Nella maggior parte dei casi,a fronte di caldaie di vecchio tipo ed impianti “tradizionali”,vale la pena sostituirli con caldaie a condensazione,a pompa di calore o impianti geotermici.Essi garantiscono minor inquinamento indoor e maggior risparmio nei consumi a fronte di rendimenti energetici estremamente superiori.Un impianto idrico sanitario ben progettato può prevedere anche il recupero dell’acqua piovana per gli usi non potabili e l’utilizzo delle cassette wc a doppio scarico,evitando così inutili sprechi di acqua,un bene prezioso.

Anche l’inquinamento elettromagnetico è da evitare,essendo causa di numerose patologie legate al sistema nervoso.E’ bene ricorrere quindi a nuovi tipi di impianto elettrico,che intervengano sulla gestione dei consumi e lavorino ad un voltaggio inferiore.Con un’attenta progettazione architettonica è bene prediligere una buona illuminazione naturale,sia per minimizzare l’utilizzo della corrente elettrica,sia perchè essa migliora l’umore.

Infine,un valore aggiunto per chi ama vivere consapevolmente con la natura che ci circonda,è anche quello di arredare la propria casa con arredamenti naturali, provenienti anche da materiale riciclato.Sul mercato si trovano numerose proposte di mobili e complementi arredo che seguano tali caratteristiche,con design piacevole e moderno.

Una casa ristrutturata in bioedilizia crea una sinergia tra l’utente,la natura e la tecnologia.Perchè non approfittarne?