Nell’ambito della bioedilizia sta prendendo sempre più piede la realizzazione delle serre bioclimatiche dette anche serre solari. Esse sono dei vani vetrati integrati in un edificio, orientati generalmente verso sud composti da vetri ad alta efficienza energetica. La struttura ha caratteristiche ben precise e porta come grandi vantaggi quelli di ottenere uno spazio aggiuntivo che non comporti aumento di cubatura e quello di veicolare all’interno di un appartamento energia solare riducendo i consumi. Essa perfeziona e prende spunto da quel metodo di realizzare “giardini d’inverno” tipici di quei paesi del Nord Europa, il cui clima rigido induceva le persone a cercare il conforto dei raggi solari per riscaldarsi.

Erroneamente essa potrebbe essere scambiata per la classica veranda, ma alcune caratteristiche progettuali ben precise la differenziano da quest’ultima. Da progetto infatti la serra solare deve avere un specifico orientamento e materiali da costruzione adatti a considerare la struttura come soluzione in bioedilizia.

Come detto la serra bioclimatica necessita di un’esposizione che vada dal sud-est al sud-ovest in modo tale che l’apporto di calore ricevuto sia il più possibile costante durante l’alternarsi delle stagioni.

I materiali con cui essa deve essere realizzata devono permettere sia un irraggiamento solare ideale, sia evitare dispersioni di calore, ricordando che le pareti vetrate siano obbligatoriamente tre. Non possono essere previsti sistemi di schermatura esterni fissi altrimenti la captazione del calore non raggiungerebbe gli obbiettivi che la struttura ricerca.

Otteniamo quindi dei notevoli vantaggi: una stanza in aggiunta senza influire sulla cubatura, il valore dell’immobile aumenterà grazie ad un miglioramento della qualità energetica, maggiore confort legato ad un ambiente la cui termo regolarizzazione risulterà più efficiente, una minore emissione di CO2.

Le pratiche amministrative necessarie non sono molte e possono riguardare sia una costruzione esistente sia una nuova realizzazione ed essenzialmente sono un progetto architettonico, uno bioclimatico, una SCIA o un Permesso di Costruire.