Fino a non molto tempo fa,chi comprava un immobile valutava soprattutto,oltre al prezzo,la posizione e la qualità delle rifiniture.

Attualmente,grazie all’obbligo della certificazione energetica che decorre dal 1 luglio 2009,chi vuole acquistare una casa ha di fronte a se un nuovo parametro da valutare:quello dell’efficienza energetica.

Infatti,gli edifici a basso consumo energetico,coniugando comfort e risparmio economico,rappresentano anche un migliore investimento,essendo più durevoli nel tempo,anche in termini di valore di mercato dell’immobile stesso.

Le case che propone Mida,seguono degli standard costruttivi ben precisi,che portano l’organismo edilizio a raggiungere la classe energetica A+.

Grazie ad avanzati sistemi di coibentazione,ad infissi di alta qualità ed impiego di fonti energetiche rinnovabili,si ottiene una grande riduzione dei consumi energetici.L’abitazione mantiene quindi sempre un certo benessere termico,usufruendo dei più moderni sistemi di riscaldamento e raffrescamento a pavimento,con deumidificazione integrata,il tutto regolato da un impianto elettrico domotico di nuova generazione.

Questi sistemi impiantistici,assieme ad una valida progettazione architettonica che sfrutti l’irraggiamento solare,un massiccio isolamento termico su muri perimetrali e tetto,permettono all’utente di abbattere sensibilmente i costi di mantenimento,di riscaldamento e di raffrescamento della casa.

Le abitazioni Mida seguono i criteri costruttivi della bioedilizia,non perchè l’ecologia faccia tendenza,ma perchè l’attenzione per l’ambiente è uno dei principi fondamentali della nostra mission.

Contenere i consumi è importante sia per le “tasche” del fruitore di una determinata abitazione,ma è ancor più fondamentale per l’ambiente in cui viviamo e per l’aria che respiriamo.

Quindi,da quanto detto, il team Mida progetta e costruisce degli immobili che hanno due protagonisti principali:

  • il cliente,che risparmierà nella gestione della casa senza rinunciare ad alcun comfort;
  • l’ambiente,che è tutelato e rispettato da scelte tecnico/progettuali che impatteranno su di esso il meno possibile.