L’ Earth Day, che si “festeggia” ogni anno il 22 aprile, è una giornata simbolica in cui si celebra la Terra, promuovendone la salvaguardia, oltre ad una maggiore attenzione verso tematiche ambientali e di protezione dall’ inquinamento.

Nell’ ambito della progettazione e realizzazione di organi edilizi, è diventata molto forte l’esigenza di costruire edifici che impattino nel minor modo possibile sull’ ambiente, sia da un punto di vista estetico, sia per quanto riguarda i consumi.

Questo concetto trova la sua realizzazione nei NEARLY ZERO ENERGY BUILDING, i quali sono in grado di produrre “da soli” energia da fonti rinnovabili e sono realizzati con criteri all’ avanguardia, creando edifici ben isolati, salubri, con pochissimo impatto sull’ambiente.

Realizzare edifici il più eco compatibili possibile è diventato una missione anche per l’Unione Europea, che ne ha disciplinato il concetto con la direttiva EPBD ( ENERGY PERFORMING BUILDING DIRECTIVE) del 2010.

Per essere più chiari, un edificio ad energia quasi zero, è quello il cui consumo proviene quasi esclusivamente da fonti rinnovabili, riducendo in maniera drastica l’impatto sull’ ambiente. Parliamo di organismi edilizi che consumano 15 Kwh /mq, a fronte dell’oltre 90% dei fabbricati in Italia che invece si assestano sui circa 350 Kwh / mq.

Nella nostra attuale realizzazione, le SUNSHINE VILLAS a Terni, questo concetto è pienamente realizzato.

Andiamo infatti a sostituire una “monolitica” struttura unifamiliare, abitabile da un massimo di 6 persone, con 6 villini da 4 utenti l’uno. La struttura in demolizione, con consumi di Kwh/ mq pari a 350, sarà rimpiazzata da 6 nuove unità abitative con consumi pari o inferiori a 14 Kwh/ mq (certificati dalla Classe Energetica A+).

Quindi le 6 villette in costruzione consumeranno un totale di 84 Kwh/ mq.

In definitiva, è facile comprendere come, grazie a questa operazione in bioedilizia, ci sarà un consumo energetico di 4 volte inferiore rispetto alla vecchia struttura, per un numero di abitanti di quattro volte superiore.

LA TERRA RINGRAZIA!!!